Aziende Tamburello – vini “autoctoni”  e olio

Aziende Tamburello – vini “autoctoni” e olio

I 30 ettari di vigneto coltivati a spalliera, allevati con potatura a Guyot e cordone speronato permettono di estrarre uve a bacca bianca quali Inzolia, Chardonnay e Petit Manseng, ed uve a bacca rossa quali Perricone, Nero d’Avola e Syrah: i sentori dei vigneti autoctoni siciliani che incontrano i profumi dei vitigni internazionali, nel nome di Aziende Tamburello.
Le uve appena raccolte vengono vinificate per varietà nella cantina che si trova al centro del complesso aziendale. I recenti impianti di vinificazione, lavorazione ed imbottigliamento permettono di ottenere vini profumati, morbidi e sorretti da una buona acidità.
Oltre i vigneti, le verdi fronde degli ulivi ondeggianti sulle colline di Pietragnella regalano un panorama davvero suggestivo: le foglie degli alberi di ulivo appaiono, a chi si sofferma ad osservarle, come le onde del mare. Le cultivar presenti sono in buona parte Nocellara del Belice e Biancolilla, da cui otteniamo i nostri oli extra vergine d’oliva.
Dalle olive raccolte manualmente otteniamo un olio extravergine fruttato medio, con una bassissima acidità, equilibrato ed armonico. All’esame olfattivo si presentano gradevoli sensazioni di erba fresca e pomodoro, mentre al palato si percepisce l’eco caratteristico della mandorla dolce.

Add comment